Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

DISCESA PROTAGONISTA A VALSTAGNA CON I TRICOLORI RAGAZZI, UNDER 23 E MASTER

images/large/ADF_7410.jpg
CANOA DISCESA

Nel fine settimana Valstagna ha ospitato i campionati italiani di discesa per la categoria Ragazzi, Under 23 e Master.

CATEGORIA UNDER 23

Assegnati, per estrapolazione dalla gara senior, i titoli riservati agli Under 23. Cecilia Panato (CC Pescantina) mette al collo il tricolore nel C1 femminile under 23 sia sprint che classica; secondo posto per la sorella Alice Panato, con Valentina Razzauti (KCC Palazzolo Sull’Oglio) che ottiene il bronzo in entrambe le prove.  Nella prova sprint Tommaso Mapelli (Canoa Kayak Club Cassano D'Adda) vince nel C1 (48.76), precedendo il pagaiatore veneto in forza al CC Pescantina Mattia Quintarelli, argento in 50.21. Bronzo per Giacomo Bianchetti (Kayak Canoa Club Palazzolo Sull'Oglio) con il tempo di 50.58. Nella prova della lunga distanza di domenica, invece è Mattia Quintarelli a laurearsi campione italiano in 11’24.84, seguito in ordine da Mapelli (11’29.6) e Bianchetti (11’41.95). Mathilde Rosa pagaia di potenza e vince i titoli tricolori under 23 su entrambe le distanze. L’atleta del CUS Pavia, dopo i numerosi titoli italiani vinti nell’acqua piatta al campionato italiano di Milano, fa incetta di medaglie anche nell’acqua mossa e chiude la prova sprint in 48.56, lasciando l’argento a Giulia Formenton (CC Oriago) ed il bronzo ad Spagnol Agata (CC Sacile). Si impone anche nella classica, in 10’30.35. Nel K1 sprint titolo tricolore a Francesco Ciotoli del CUS Pavia in 44.85. Alle sue spalle Giacomo Abbiati per la Canottieri Adda 1891 (45.51) e Cristian Esposito del CC San Giorgio a Liri (46.61). Nella prova classica è sempre il CUS Pavia ad indossare loro ma questa volta con Andrea Bernardi in 10’00.88. Titoli a squadre nel C1 maschile al Canoa Club Pescantina, mentre quello del K1 va al CUS Pavia.

CATEGORIA RAGAZZI

Sabato 10 ottobre, sul fiume Brenta, sono andate in scena le gare riservate allo sprint. Per la cat. Ragazzi, a conquistare il titolo italiano nel K1 sprint è stato Lorenzo Corti del Canoa Kayak 90 con il tempo di 49.43. Argento per Matteo Bottini dello Shock Wave Sport in 49.82, davanti a Andrea Abbiati della Canottieri Adda, bronzo in 50.15. Nella gara a squadre del kayak monoposto a segno la Shock Wave Sport con Matteo Bottini, Giacomo Dasso e Matteo Muzio (52.71). Nel C1 medaglia d’oro al collo di Pietro Toniolo (50.96) del Canoa Club Oriago, davanti a Stefano Mapelli in gara con il Canoa Kayak Club Cassano D'Adda (54.44) e al bronzo di Lorenzo Cesare Scapini del CC Pescantina (54.82). Nel K1 femminile della discesa sprint titolo conquistato da Maya Bagnato della Canottieri Adda con il tempo di 53.30, davanti a Marta Cecconi (56.09) e Francesca Grossa (57.41), entrambe atlete del C.C. Vicenza.

Valori grossomodo confermati anche nella prova classica di domenica 11 ottobre con Pietro Toniolo che conquista la medaglia d’oro nel C1 ragazzi in 11’55.37 davanti a Stefano Mapelli (11'58.38) e Martino  Aldrighetti (11'59.05). Nel K1 si riconferma con l’oro al collo Lorenzo Corti in 10'39.97, davanti a Matteo Bottini e Matteo Muzio, rispettivamente argento e bronzo sotto i colori dello Shock Wave Sport. Bottini (10’49.03) e Muzio (10’55.43), con l’aggiunta di Giacomo Dasso, bissano il titolo anche nella prova del K1 a squadre (10’55.54). Nella sprint femminile ancora un successo per Maya Bagnato (C. Adda) nel K1 in 11’21.12.

Risultati disponibili su: http://canoafluviale.ficr.it