Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ASSOLUTI 2020: SPRINTER IN AZIONE, ASSEGNATI I TITOLI ITALIANI SUI 200 METRI

images/large/_MP_1341.jpg
CANOA VELOCITA' E PARACANOA

La terza giornate di gare dei Campionati Italiani all’Idroscalo di Milano era dedicata agli specialisti delle gare sprint con l’assegnazione dei titoli italiani di canoa velocità e paracanoa sui 200 metri. Domenica si chiude con il Campionato Italiano di fondo sulla dstanza dei 5000 metri. 

La diretta streaming di tutte le finali ha permesso anche a chi non era presente sul campo di vivere tutte le emozioni della gara. Di seguito tutti i risultati divisi per categoria. Risultati completi su: http://bit.ly/italianicanoa2020

FINALI SENIOR 

Inizio scoppiettante con finale del K1 senior dove è andata in scena l’emozionate sfida all’ultimo colpo tra Andrea Di Liberto (Canottieri Trinacria) e Manfredi Rizza (Aeronautica Militare). Il pavese si porta a casa il titolo italiano con il tempo di 34.55, precedendo di un soffio l’atleta siciliano che chiude al secondo posto in 34.55. Terzo posto per Matteo miglio dell’Ottagoni Cremona in 35.67. Nel C2 senior maschile salgono sulle sul gradino del podio la rodata coppia della Fiamme Oro composta da Daniele Santini e Luca Incollingo che in 38.18 precede i compagni di squadra Nicolae Craciun e Dawid Szela (39.10). Sul terzo gradino del podio sale l’equipaggio del Canoa San Giorgio formato da Francesco e Federico Ghenda (42.32). Nel K2 maschile va a segno la coppia formata da Michele Bertolini e Riccardo Spotti. Gli atleti della Marina Militare in 32.51 precedono Simone Bernocchi e Giacomo Bolzonella (CC Aniene), argent in 33.25. Bronzo per la barca del Canoa San Giorgio con Davide Franco e Flavio Pines (34.78). Domina la scena il C4 delle Fiamme Oro che conquista il titolo italiano come Carlo Tacchini, Daniele Santini, Nicolae Craciun e Luca Incollingo (37.32). Secondo posto per il Canoa San Giorgio con Francesco e Federico Ghenda, Stefano Del Pin e Stefano Balbo (40.37), bronzo invece alla Padova Canoa con Danis Delle, Mattia Miola, Jacopo e Massimiliano Giusti (41.08). 

L’ammiraglia delle Fiamme Azzurre conquista invece il titolo italiano nel K4 200 metri femminile con Sofia Campana, Stefania Cicali, Francesca Genzo e Norma Murabito (38.50). Piazza d’onore per la Ottagoni Cremona (Valeria Donatelli-Ilara Garavelli-Noemi Locz-Maria Mazilu) in 39.71 davanti alla Canottieri Pavia di Giorgia Mazzuzato, Sara Daldoss, Irene Marengo e Federica Cavessado (41.57). Nel C1 200 femminile medaglia d’oro al collo di Jessica Schiff (Canoa San Giorgio) che in 53.37 precede Claudia Benvegnù del Canoa Padova (53.45) e Marta Zanotti della Canottieri Mutina (54.71). Nel K1 femminile vola alla conquista del titolo Francesca Genzo delle Fiamme Azzurre che in 40.98, respinge Cristina Petracca (Marina Militare), agente in 41.85 ed Irene Bella delle Fiamme Oro in 42.00. Nel C2 femminile oro al collo per la coppia del CK Castel Gandolfo formata da Laura Bellantoni e Alice Bassi (54.02). Completano il podio Veronica Vigliotti e Sara Innocenzio dell’Aisa Sport (1.09.14) e il Canoa San Giorgio con Nicole Corso e Ilenia Zanutto (1.25.84).  Nel K4 Ottagoni Crema vince il titolo in 30.41 con Francesco Iannoli, Matteo Miglioli, Dylan Paliaga e Lorenzo Sodi. Argento per la Canottieri Trinacria con Andrea e Alessandro Di Liberto, Carmelo La Spina e Alberto Moceo in 39.63, davanti al bronzo griffato Canottieri Aniene con l’equipaggio formato da Simone Bernocchi, Giacomo Bolzanella, Riccardo Lonigro e Matteo Pallante. Nel C1 200 Nicolae Craciun fa suo il titolo italiano in 40.03, precedendo Carlo Tacchini (40.38) e Daniele Santini (40.97) per un podio tutto firmato Fiamme Oro. Nel K2 la coppia formata da Susanna Cicali e Francesca Genzo (Fiamme Azzurre) conquistano la medaglia d’oro in 37.67, precedendo Francesca Capodimonte e Cristina Petracca (Marina Militare), argento in 39.18. Bronzo per Irene Bellan ed Irene Burgo (Fiamme Oro) in 39.63. 

FINALI PARACANOA 

Nel KL1 femminile il titolo italiano va ad Eleonora De Paolis del Circolo Canottieri Aniene in 55.97, mentre nel KL1 oro al collo per Graziella De Toffol dell’Idroscalo Club in 1.19.16. Nel KL3 invece Amanda Embriaco (Canottieri Sanremo) è campionessa italiana in 52.05. Nel KL1 maschile Esteban Farias (Leonida Bissolati) si conferma campione italiano in 44.77 davanti a Matteo Zerbetto del Canoe Rovigo. Nel KL2 Federico Manceralla del Canoa Club Bologna mette il tricolore al collo in 44.77. Medaglia d’argento per Marius Ciustea (Aisa Sport) in 48.56, davanti a Francesco D’Angelo 49.26. Mancarella bissa il successo anche nel KL3 precedendo in 41.74 Kwadzo Klokpah (Canottieri Lecco), argento in 42.16 e il bronzo del CUS Pavia firmato da Riccardo Novella in 55.33. Nel VL3 Mirko Nicoli (Idroscalo Club) vince il titolo italiano in 52.55, precedendo Giuseppe Di Gaetano (52.75) e Marius Ciustea (54.75) dell’Aisa Sport. Nella prova del K2 del KL1 maschile successo per Salvatore Ravalli e Andrea Biagi dello Jomar Club Catania in 1’07.43. Sempre Jomar nella categoria KL2 in barca doppia con Francesco D’Angelo e Claudio Carbonaro in 54.22. Nel VL2 è Marius Ciustea (Aisa Sport) a conquistare il tricolore in 1.24.38, precedendo Giuseppe Cotticelli della LNI Castellammare di Stabia (1.45.26), al femminile invece Veronica Biglia (CUS Torino) a prendersi il titolo in 1.09.35. Il V2 Star vede il successo di Massimo Cecchetti e Giuseppe Di Gaetano in 59.93 davanti a Marius Ciustea e Marco Maisano dell’Aisa Sport. (59.96), nel K4 star invece la barca imposta da Davide e Alessandro Marzani, Riccardo Novella del CUS Pavia e Mirko Nicoli dell’Idroscalo Club chiude in 41.14. 

Nella categoria ragazzi conquistano la medaglia d’oro Zakaria Abakar Nouracham (Nazario Sauro) nel KL3 femminile in 1.01.44, nel KL1 machine invece titolo per Eddine Gasmi Saif del CC Ferrara in 1.25.69, bissando anche nella prova del V1 in 1.49.51. Gerardo Guerra invece conquista il titolo nel KL2 master in 1.43.73, mentre il tricolore del KL3 va a Fabio Talamona del Circolo Sestese in 1.15.37. Roberta Naike Ammendola chiude la prova del KITA3 in 1.27.97. Alessio Bedin (Aisa Sport) fa suo il titolo master del VL1 in 1.26.71; Angelo Lova (Canottieri Ticino Pavia) a segno nel nel B1 in 59.46, mentre il B1 master è di Tebaldo Zamengo (Outrigger Club) in 1.04.31. Nel KITA 3 Alessandro Persello del CUS Torino mette le mani sul titolo in 2.12.40. Nella categoria DIR A Nicola Marchetto (CC Beppe Mazza) vince in 1.0740 su Sebastiano Ferrari del Canoe Rovigo in 1.23.21. Nella categoria giovanissimi DIR A Sofia Allavena taglia il traguardo in 1.26.05, al maschile invece è Samuel Pulze del Padova Canoa in 50.55. Nella DIR B invece è Enrico Bertaglia del Canoe Rovigo a indossare il trifole in 1.41.80. 

FINALI UNDER 23

Nel K4 200 metri maschile vince il titolo italiano under 23  l’Ottagoni Cremona cin Francesco Iannoli, Matteo Migliori, Dylan Paliaga e Lorenzo Sodi in 30.26. Medaglia d’argento per il Circolo Canottieri Aniene in 30.81 (Simone Bernocchi-Bolzonella-Lonigro-Pallante) davanti al CUS Milano, bronzo in 31.38 (Giulio Bernocchi-Agrisanti-Paloschi-Borgotti). Nel C1 maschile conquista il tricolore Dawid Szela (Polizia di Stato) in 42.71. Secondo posto per Mykola Vykhodtsev (CK Le Saline) in 43.07, che precede Federico Ghenda del Canoa San Giorgio, bronzo in 44.82. Nel K2 femminile Elena Occhierò e Mathilde Rosa (CUS Pavia) salgono sul gradino più alto del podio in 40,37, precedendo Margherita valorosi e Giorgia Ferraro del Circolo Canottieri Diadora (sa41.43) e Teresa Isotta ed Enrica Sigillò del Circolo Sestese (42.09). Nel K1 Samuele Burgo (Fiamme Gialle) si conferma al vertice anche sui 200 metri vincendo il titolo di categoria in 36.01. Argento per Riccardo Baldan (Canottieri Querini) in 36.56 e Gianluca Pommella della Canottieri Ausonia (36.58). Nel C2 Francesco e Federico Ghenda (Canoa San Giorgio) vincono in 46.94 davanti alla coppia della Canaottieri Mutina formata da Giacomo Lombardo e Nicholas Detta (52.09). Nel K4 femminile il Circolo Nazario Sauro sugli scudi con Stefania Stagni, Lara Stabile, Ilenia Pieri e Martina Indiano (37.94), Argento per il Circolo Canottieri Aniene in 40.72 (Mariani-Taraldo-Siena-Blanda), terza la Canottieri Eur in 44.44 (Martella-Martinelli-Doria-Guidi). Nel C1 femminile oro al collo per Marta Zanotti della Canottieri Mutina (55.18), davanti a Camilla Placchi della Polisportiva Verbano (1.00.17) e a Giorgio Rosella delle Fiamme Oro (1.01.24). Matteo Miglioli e Dylan Paliaga (Ottagoni Cremona) indossano il tricolore nel K2 in 33.11, precedendo sul podio Simone Xodo e Alessio Soardo (Canoa San Giorgio) in 34.02 e la barca del Canottieri Aniene format da Alessandro Bernabei e Thomas Rinaldi (34.74). Nel C4 oro al collo per il Canoa San Giorgio con Francesco e Federico Ghenda, Andrea Corso e Stefano Baldo in 38.91. Nel K1 femminile invece è Lucrezia Zironi (Canottieri Mutina) la più veloce, assicurandosi  il titolo di campionessa italiana in 42.38. Argento per Elena Rcchiero del CUS Pavia in 43.512, davanti a Sara Daldoss (Canottieri Padova) bronzo in 43.65. Nel C2 donne invece spiccano Laura Bellantoni e Alice Bassi del Circolo Kayak Castel Gandolfo (53.87). 

FINALI JUNIOR 

Nel K2 200 metri maschile Federico Antenori e Flavio Spurio del Canoa Club Livorno conquistano il titolo italiano di categoria in 32.52, davanti a Matteo Panizzuti e Luca Gasparini della Canottieri Mestre (34.43) e alla barca della Canottieri Ticino Pavia (34.49). Nel C4 maschile il CUS Torino sale sul gradino più alto del podio con il tempo di 39.03. La barca composta da Edoardo Calò, Alessandro Chiedo e Francesco e Filippo Ferrero Poschetto precede l’ammiraglia delle Fiamme Oro (Cobarnese-Beltramini-Chomentowski-Gesualdi), argento in 40.97 e l’altro equipaggio del CUS Torino, terzo in 44.94 con Masoero, Otano, Teora e Tontodonati. La Canottieri Mestre conquista la medaglia d’oro nel K4 200 metri maschile con Alberto Ardemagni, Luca gasparini e Matteo Panizzutti in 32.60. Argento per la Canottieri Leonida Bissolati in 33.57 (Mauri-Zaniboni-Ghisolfi-Davò) , bronzo per la Canottieri Sanremo (Dragoni-Siciliano-Martini-Mauro) in 34.04. Nel C1 vince invece Filippo Ferrero Poschetto del CUS Torino (42.26), precedendo Gabriele Casadei (Lago Di Candia Sport - 42.32) e Gabriele Dri (Canoa San Giorgio - 43.80). Flavio Spurio (CC Livorno) si laurea campione italiano junior nel K1 con il tempo di 36.04, davanti a Leonardo favore (CC Sole - 37.26) e Federico Antenori (CC Livorno - 37.26). Nel C2 Andrea Corso e Gabriele Dri portano il Canoa San Giorgio sul gradino più alto del podio (41.75), precedendo Filippo Giarrusso e Lorenzo Angioi (CN Oristano) in 43.00 e Davide Sartori e Tommaso Salmaso (Canottieri Padova - 49.70). 

Nel K1 femminile Lucrezia Zironi (Canottieri Mutina) sale sul gradino più alto del podio in 42.26. Seconda piazza per Sara Vesentini (Canottieri Mincio) in 42.62, davanti a Martina Indiano (Nazario Sauro), terza in. 44.22. Nel C2 invece Giorgia Cimigotto e Jessica Schiff (Canoa San Giorgio) in 53.94 precedono Camilla Pagliuca e Vittoria Genesio del CUS Torino (1.05.56). Nel K2 si impongono Beatrice Gaggero e Sara Vesentini della Canottieri Mincio in 40.62. A seguire sul podio Eva e Clara Gyertyanffy (AR Peschiera - 42.06) e la coppai formata da Alice Franceschini e Laura Chiaberge (CN Oristano - 42.27). Nel C1 è ancora Jessica Schiff (Canoa San Giorgio) a vincere la medaglia d’oro in 53.99m, davanti a Claudia Fabiola Benvegnù (Padova Canoa - 54.28) e Francesca Vigorito (Canottieri Mestre - 57.23). Nel K4 femminile Fiamme Gialle a segno con Rosa Carpita, Giulia Grego, Ginevra Lauretti, Costanza Cardarelli in 42.44. Completano il podio la Polisportiva Verbano in 43.54 (Polli-Spoladori-Bassi-Mitri) e il Circolo Sestese in 56.32 (Ferri-Censi-De Maria-Giacobbe).   

FINALI RAGAZZI 

Nella categoria ragazzi Pietro Zanetti (Centro nautico Bardolino) conquista il titolo italiano nel K1 200 metri in 38.47, davanti a Enrico Donatelli (Canottieri Arno. - 38.48)  e Massimo Palomba (Canottieri Mestre - 38.53). Nel C2 maschile successo per Lorenzo Mastracci e Kevin Campo (Fiamme Gialle) in 49.47, davanti a Alessandro Mito e Marco Tarditi (Canottieri Sabazia - 50.68) e alla copia tornata da Jacopo Pegoraro e Nicolò Feltre (Canottieri Padova - 52.26). Nel K4 femminile vince l’equipaggio del Lago di Candia Sport formato da Madalina Foca, Emma Deandrea, Maria Vittoria Bazzarone e Martina Hrabanov in 41.22. Completano il podio le ammiraglie della Canottieri Mestre (43.78) e della Canottieri Sanremo (43.98). Nel C1 femminile si impone Giorgia Cimigotto (Canoa San Giorgio) in 55.13 davanti a Clarissa Farina (Le Saline - 55.60) e Michela Di Santo (Fiamme Oro - 56.06). Il K2 maschile porta la firma dell’A.R. Peschiera con Luigi Della Corte e Matteo Norbiato, oro in 36.62. Piazza d’onore per Pierpaolo Zaniboni e Pietro Davò (Leonida Bissolati) in 37.08, davanti a Gregorio Alberti e Pietro Zanetti del Centro Nautico Bardolino (37.40). Nel C4 a segno il Canoa San Giorgio con Simone Cristin, Lorenzo Alloggio, Davide Pandin, Alessio Zanchetta ed Edoardo Corallo (47.04). Nel K1 femminile titolo italiano conquistato da Giada Rossetti (Canottieri Timavo) in 44.73, sul podio anche Sara Del Gratta (CC Livorno), argento in 44.81 e Linda Lazzarini (CC San Donà) bronzo in 45.51. Nel K4 Niccolò Sommavilla, Luigi Della Corte, Matteo Norbiato e Valentino Perugini (Peschiera) conquistano la medaglia d’oro in 34.57 con Circolo Nautico Posillipo (Amore-De Lucia-Longone-Mecogliano- 36.21) e Canottieri Ticino Pavia (Menozzi-Gibelli-Martinelli-Albini- 36.36) a completare il podio. Nel C1 tricolore sul petto per Marco Tontodonati del CUS Torino in 46.12, alle sue spalle Lorenzo Angioi (CN Oristano) in 46.21 e Giulio Pani (Le Saline) in 47.18. Il K2 femminile porta la firma di Aurora Bazzaro e Alessandra Diaconu (Peschiera) in 44.17, davanti a Diana Lauto e Asia Frausin della Canottieri Ausonia (44.80) e Martina Cecchini e Ilaria Vacondio (Canottieri Sanremo - 48.74).